PDF Stampa E-mail

Carlo Brenna

La seminatrice di enigmi


Dal 26 marzo al 10 aprile 2011

Inaugurazione sabato 26 marzo alle ore 18

Sabato 2 aprile alle ore 16 : "Un caffè con l’artista"
Pomeriggio musicale con l’arpa celtica di DANILO MARZORATI e lettura di poesie dedicate alla donna.
Presentazione a cura di VALERIA ZUNTINI

 

C’è tutta una filosofia  di concetti  e di sensazioni nelle opere di Carlo Brenna , ricche e meditate come sono le emozioni liriche dove la poetica innesta concezioni altamente culturali.

L’atmosfera magata delle sue opere, inoltre, rende irreale la realtà e la metafisicità ha un sapore di antico e di enormemente moderno.
Il senso della spazialità, dell’universalità, si propaga, creando orizzonti nuovi al di là dei quali  l’uomo entra in dimensioni diverse e viene ad assumere luminosità ed interiorità insolite.
Carlo Brenna, tende, nella su trascendenza dell’Io, a ricavare l’essenza dell’umanità, conservando il passato il presente ed il futuro in un insieme di eventi significativi.


E’ strana la disperata, amara, fredda poesia di questo artista che riesce a creare un’atmosfera di romanticismo dove spesso ha il sopravvento la dolcezza cromatica.
Il discorso metafisico spesso si trasforma così personale in questo artista, in tenui dialoghi così comunicativi in quanto condotti in profondità,nel nucleo delle sue tele, in un facile processo di sintesi.