Premio Morlotti Undicesima Edizione PDF Stampa E-mail

Premio Morlotti-Imbersago 2007 - Undicesima Edizione


Il Comune di Imbersago, con i patrocini della Provincia di Lecco, della Fondazione Corrente e del Parco Adda Nord, ha indetto quest’anno l'Undicesima Edizione del Premio MorlottiImbersago (Premio di pittura a cadenza biennale dal 2005)e con la collaborazione della Fondazione Granata - Braghieri di Imbersago.

L’organizzazione ha operato per segnalare all’attenzione del pubblico giovani talenti non ancora conosciuti, e per metterli a confronto con figure d’eccellenza già affermate.

Si è scelto un criterio selettivo pensato per vagliare senza pregiudizi né formule convenzionali le molte candidature di studenti di accademie e istituti d’arte, provenienti da tutta Italia, giungendo così a scoprire personalità realmente inedite, fresche, incontaminate e sono stati invitati al Premio dieci artisti già forti di una carriera riconosciuta, per accostarli ai nuovi e selezionati talenti, al fine di produrre un utile confronto nel divenire attuale dell’estetico contemporaneo.

La  Giuria è composta da:  Ernesto Treccani, pittore e presidente onorario del Premio; Domenico Montalto e  Giorgio Seveso, critici d’arte e curatori del Premio;  Renato Galbusera, docente all’Accademia Albertina di Torino;  Mario Sottocorno, collezionista e rappresentante della Fondazione Granata-Braghieri;  Chiara Bonfanti, assessore alla cultura della Provincia di Lecco;  Piergiorgio Locatelli, presidente del Parco Adda Nord;  Giovanni Ghislandi, sindaco del Comune di Imbersago.

Gli artisti invitati alla  prima sezione del Premio - senza limite di età anagrafica - sono stati scelti dalla giuria poiché considerati presenze già valide e significative nel panorama dell’arte contemporanea italiana, per idee, visioni, sentimento ed esecuzione formale.

Si tratta di personalità diverse per appartenenza geografica e generazionale e sono qui di seguito elencate: Natale Addamiano (Bari, 1943), Matteo Boato (Trento, 1971), Gianfranco Bonetti(Bergamo, 1947 - luglio 2007),  Mauro Bordin  (Padova, 1970),  Paola Campidelli (Cesena, 1948), Armando Fettolini (Milano, 1960), Cesare Gozzetti (Brescia, 1965), Leonardo Greco(Modena, 1975), Anna Madia (Torino, 1976), Enzo Maio (Carpignano Sesia, 1953).

I 20 finalisti della seconda sezione dedicata ai giovani under 30 sono: Marinela Asavoiae (Ap), Lorenzo Barbieri (Fi), Anna Borghi (Va); Alessandro Brighetti (Bo), Silvia Cagnani (Pc), Marta Colombo (Lc), Davide Corona (Pc), Giovanni D’Onofrio (Ce), Francesco Fornasieri (Va), Annalisa Gallo (To), Donatella Izzo (Va), Leonardo Magnani (Fi), Lorenzo Manenti (Bg), Enrico Minguzzi (Ra), Bernadette Moens (Rm), Mattia Montemezzani (Lo), Nunzio Paci (Bo), Stefano Simone (To), Cristiano Tassinari (Fc), Isabella Mara Vergani (Mi).

Pur riconoscendo ai partecipanti piena libertà di ricerca tematica, di linguaggio e di tecnica, il Premio ha voluto privilegiare la ripresa di un dialogo serrato tra la pittura, la figurazione e la realtà, nel segno di quella trepidante riscoperta dell’uomo e della natura che avvinse Ennio Morlotti nei lunghi anni del suo soggiorno a Imbersago.

Le 50 opere dei trenta finalisti (10 degli artisti affermati e 40 opere dei giovani finalisti, due per ciascun finalista) saranno esposte in una mostra collettiva che sarà allestita presso la Mediateca comunale di Imbersago (Lc) dal 29 settembre al 14 ottobre 2007.

Tutte le opere esposte, accompagnate da brevi cenni sugli autori, saranno riprodotte a colori nel catalogo ufficiale del Premio.

La premiazione degli artisti avverrà in occasione dell’inaugurazione della mostra, prevista per la giornata di sabato 29 settembre 2007, alle ore 17.