Lidia Bazzanella PDF Stampa E-mail

Lidia Bazzanella Cavaliere, nata nel 1922, autodidatta. Ha sempre disegnato e dipinto per passione.

Ai tempi della scuola superiore vinse un concorso di pittura dal vero.

Ha ripreso a dipingere negli anni dell’età libera: Ha partecipato ad un concorso nel 2010 sul tema “La mela della Val di Non” ed ha vinto il riconoscimento come partecipante più anziana con idea originale.

 

 

Poesia:

L’UFFICIO

Nello studio tetro ed oscuro
regna un silenzio profondo.
Mobili vecchi, alte pareti
annerite dal tempo,
soffitto a volta,
una pendola vecchia
che già più non emette il suo tocco,
son ferme ed addormentate
le lancette.
Nell’angolo della finestra,
appesa alla grata di ferrro,
sta una sottil ragnatela
che trema ostentando il ricamo
lavoro infaticabile d’un ragno.
Sulla parete di destra
Una stampa antica riporta
Un gruppo di case francesi e…..
più in la una acquaforte
d’un noto artista risalta
nel bigio colore del luogo.
Null’altro, ma solo silenzio
Ferma è la nera Olivetti,
perché ferma è la mano.
Il pensiero è lontano
forse è laggiù in qualche conca marina
meglio, è lassù sopra un alta montagna
ove due braccia sicure
s’attaccan con fede alla roccia
e due occhi cerulei, severi, ma buoni
ammiran lo spazio infinito
del cielo d’Italia.
Lui non mi vede, ma forse ricorda.
Un forte rombo d’un motore che vola
mi strappa dal sogno!
Ritrovo l’ufficio e….. il suo silenzio.

Rovereto, 13 Luglio 1943                                               Lidia Bazzanella Cavaliere